LA SCENA EDUCATIVA

SISTEMI ESPERTI

DIFESA RELAZIONALE

Educatori. Individuare e appropriarsi della dimensione di genere in educazione. Assumere il disagio come costitutivo dell’esperienza educativa. Scoprire nei propri gesti i lasciti educativi interiorizzati e trasformarli in eredità da trasmettere. Andare incontro alla crisi e declinare il proprio compito educativo sulle trasformazioni in corso. Esser generati, poter generare e occuparsi di chi non si è generato.

 

Equipe. Individuare e declinare il valore della differenza sulla diversità dei generi. Includere nelle proprie pratiche le diverse traiettorie esistenziali presenti e trattarle come risorsa. Assumere il compito di trasformazione dell’esperienza educativa. Sostenere il disagio come essenziale al proprio mandato

 

Coordinatori. Monitorare e sostenere la dialettica delle differenze. Presidiare e promuovere l’incontro tra educatori e famiglie. Accompagnare il disagio operativo come occasione evolutiva. Cogliere i segnali delle trasformazioni nei modelli educativi. Ingaggiare gli operatori in un percorso di evoluzione continua.

 

Consulenti pedagogici e formatori. Interpretare la domanda di formazione restituendo la potenzialità trasformativa del disagio. Porre l’attività di consulenza come cocreatrice di nuove forme dell’educazione. Accompagnare le storie individuali nella ricostruzione della propria eredità educativa. Generare pratiche di trasmissione del sapere educativo 
Progetti
 

Generare educazione

L'educazione crea e trasmette prima di tutto se stessa
L'educazione è il  tentativo di rendere spendibile, trasformandola, l'eredità che trasmette, contribuendo così all'evoluzione della cultura che ha il compito di conservare. In questo modo, l'educazione trasforma anche se stessa, generandosi sempre nuovamente.
 
Il diffondersi del disagio, la rapidità delle trasformazioni sociali e tecnologiche, il rapporto con la diversità, il valore della differenza di genere, il moltiplicarsi dei ruoli e i problemi della delega educativa, stanno producendo trasformazioni radicali nelle strutture dell'educazione. Questo progetto è orientato a identificare i nuovi compiti e le nuove responsabilità educative emergenti.
 
Lo scopo generale è promuovere, sostenere e sviluppare la capacità degli attori professionali e sociali di sostenere la crisi e la radicalità delle trasformazioni, imparando e generando nuove forme educative.
Commenta, condividi, chiedi